HomeAbout mePortfolio - PhotogalleryexhibitionsPhoto & Web ServicesNewsContacts

y
 



 

 

 

 

 

Nato a Padova nel 1977, Leopoldo Noventa si occupa di fotografia dal 2005 ed è socio del Fotoclub Padova.

Fin dall'inizio dimostra la sua abilità nel cogliere attimi, particolari ed emozioni provate nei suoi viaggi in Italia e in Europa.

Venezia colta in inverno, con le calli avvolte nel silenzio totale, fredde e desolatamente abbandonate alla struggente malinconia delle antiche costruzioni che emergono tra acqua e cielo.
Ma con il passare delle stagioni, lo scenario cambia completamente, esplodono colori, odori, suoni, persone. È come una giostra di meraviglie che non smette mai di girare, che riempie di emozioni e fa gonfiare il cuore.  Rialto, San Marco, San Giorgio, la laguna, le calli, le gondole, i caffè, le persone. Il tempo che trascorre ma non passa. Chi ha visto Venezia non può dimenticare.

Le grandi capitale europee, Parigi, Londra e Berlino, ove il fotografo ha cercato di cogliere il rapporto tra l’uomo e il contorno che quotidianamente regna attorno a noi senza che ce ne rendiamo conto. Vediamo immagini, colori, persone, edifici, pienezza e desolazione, fragore e silenzio. Tutto attorno a noi. Chi siamo davvero? Dove viviamo? Le vie, le strade, le piazze che ogni giorno attraversiamo da soli e nel fragore della folla si riflettono nei nostri occhi e si fondono coi nostri pensieri e quello che siamo.

Il silenzio è un elemento molto importante e presente nella sua fotografia, probabilmente dovuto al desiderio dello stesso di presentare paesaggi, come quelli del Delta del Po, strade e, talvolta, volti umani che emergono dall’ombra, svelando sfumature, luci morbide e atmosfere enigmatiche, sospese e quasi surreali.

Leopoldo Noventa, grazie alla collaborazione sviluppata con l’Associazione Faralà – Peña Flamenca di Padova, si è lasciato affascinare dal movimento, dalle atmosfere e dalla magia di questa danza tipica spagnola. Le sue foto mettono in risalto le ballerine, le loro espressioni dolci e coinvolgenti, per farci comprendere quanto questa danza e meravigliosa arte nasca dal profondo del cuore. E’ una danza estremamente passionale, che fa pensare al rosso, al vento forte, ad una voce decisa, a quel fuoco che nasce da dentro ed esplode in mille forme e colori.

Il movimento e il silenzio sono i protagonisti nelle sue foto; ritroviamo questi elementi negli scatti realizzati per il progetto multimediale “Immagin-Azione”, a cui Leopoldo Noventa ha partecipato nel 2010 assieme al Fotoclub Padova, all’associazione Abracalam, ad alcune coreografe padovane, unitamente ad alcuni poeti del Gruppo letterario Formica Nera.
Il silenzio di un cielo azzurro, il lieve rumore dell’acqua che scorre lenta… un rumore improvviso rompe la tranquillità… scuote il riposo, fa aprire gli occhi. La donna protagonista delle foto che scappa, lontano, verso la libertà… il correre via per prendere respiro, quel fiato tolto dalla frenesia della città, dal rumore che attanaglia con forza… il sole lontano illumina e riscalda, l’aria fresca le riempie di nuovo i polmoni. La libertà entra nel suo corpo con forza e come un nuovo mattino colma nuovamente di calore e luce.

L’esperienza del progetto “Immagin-Azione” è una conferma della volontà di Leopoldo Noventa di cercare il connubio della fotografia con la musica, la scrittura e il teatro, realizzato appieno anche nel maggio 2009 con la performance multimediale “Nel silenzio…” presentata a Cadoneghe (PD).

È domanda comune chiedersi cosa veda un fotografo scattando una foto e scegliendo quella fra tante. È un attimo di vita, un respiro, un pensiero che se ne va. Come un palloncino che volteggia nell’aria, il racconto di uno scrittore che diventa realtà, una terrazza fiorita inondata di sole al mattino.

 

Claudia Pauletti

 

 

Mostre realizzate

 

Riconoscimenti e risultati

 

Friends

 

Links

 

 

 

Home Page Modulo richiesta informazioni Facebook Flickr